Museo del Grano

Il Museo del Grano è dedicato precipuamente alla conoscenza del ciclo di coltivazione di questo cereale, fortemente legato alla tradizione agricola della nostra città. Documenti fotografici e pannelli didattici illustrano compiutamente le fasi di produzione del grano, dall’aratura, un tempo fatta con buoi e cavalli, alla trebbiatura, la sua conservazione e successiva trasformazione.
E’ anche possibile ammirare, e toccare con mano, antichi strumenti e utensili usati un tempo dagli agricoltori del luogo e una piccola collezione di grosse macine in fonolite, di età romana, con tracce di saldatura di un manico a piombo.
La sezione comprende anche manufatti riguardanti la coltivazione della vite e dell’olivo, ed è arricchita da carretti in miniatura che servivano per i vari usi, realizzati artigianalmente dal sig. Giovanni Russo e dall’esposizione di varietà di frumento del secolo scorso, curata dal Centro di Ricerca per la Cerealicoltura di Foggia.
Questo Museo rappresenta certamente un unicum, tanto più in quanto collegato a quell’altro unicum – a livello nazionale e forse anche mondiale – che è il Piano delle Fosse Granarie, che ne conserva più di 600.